Credito di imposta investimenti nel Mezzogiorno prorogato al 2022

E' stato prorogato al 31.12.2022 il credito d'imposta introdotto dall’articolo 1, commi 98-108, L. 208/2015 per l'acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive nelle zone assistite ubicate nelle regioni del Mezzogiorno.

Di seguito riepiloghiamo gli aspetti salienti dell'agevolazione.

Ente erogante
Ministero dello Sviluppo Economico.

Destinatari
La presente agevolazione è destinata a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa (indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile adottato), che acquistano, fino al 31/12/2022, beni strumentali nuovi da destinare a strutture produttive ubicate nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. Restano esclusi, per normative comunitarie, i soggetti che operano nei settori dell’industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.

L’accesso al bonus è precluso anche alle imprese in difficoltà, come definite dalla Comunicazione CE (2014/C 249/01).

Spese ammissibili
Sono considerate ammissibili gli investimenti effettuati in macchinari, impianti ed attrezzature, beni strumentali nuovi per le seguenti tipologie di interventi:

1) la realizzazione di un nuovo stabilimento;
2) l’ampliamento di uno stabilimento già esistente;
3) la diversificazione produttiva di uno stabilimento;
4) la variazione complessiva del processo produttivo di uno stabilimento già esistente;
5) la riattivazione di uno stabilimento chiuso o che sarebbe stato chiuso in caso di mancata acquisizione.

Contributo
L’agevolazione consiste in un credito di imposta pari ad un massimo del:
- 45% per le piccole imprese;

- 35% per le medie imprese

- 25% per le grandi imprese.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante modello F24.
L’agevolazione spetta per investimenti di importo massimo pari a:
- 3 milioni di euro per le piccole imprese;
- 10 milioni di euro per le medie imprese;
- 15 milioni di euro per le grandi imprese.

Per usufruire del credito d’imposta, è necessario presentare all’Agenzia delle Entrate una comunicazione entro il 31/12/2022. Le istanze possono essere accolte fino ad esaurimento fondi.

Lo Studio è a disposizione per tutti i chiarimenti necessari e per fissare un appuntamento volto a pianificare l’investimento e la relativa tempistica.  

Studio Associato Sanseverino 

Commercialisti, Consulenti del lavoro e Revisori contabili associati 

Consulenza alle imprese da oltre 40 anni

 

Studio Associato Sanseverino

P. IVA 04346091210 - Via Nuova San Rocco, 95 - 80131 Napoli (NA)

081 7415802 - 081 7441289 - info@studiosanseverino.it