Il Superbonus 110% e le altre agevolazioni per i lavori edili

 

Il Decreto Legge "Rilancio" n°34 del 19 maggio 2020 ha previsto una detrazione del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici lavori in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Esso ha inoltre previsto la possibilità generalizzata di optare, in luogo della fruizione diretta della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (cd. sconto in fattura) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

Ne consegue la possibilità (almeno teorica) di effettuare i suddetti lavori senza alcun esborso economico da parte dei proprietari degli immobili (o di chi li detiene).

Non solo. Restano in vigore le altre detrazioni già vigenti, che vanno dal 50% al 90% per i lavori di recupero del patrimonio edilizio, la riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus), di recupero e restauro delle facciate e degli interventi antisismici.

Anche queste detrazioni possono ora essere utilizzate sotto forma di sconto in fattura o cessione del credito con conseguente risparmio immediato per chi effettua i lavori.

Trattandosi di una normativa di particolare favore, nel caso del superbonus, in aggiunta agli adempimenti ordinariamente previsti per le predette detrazioni, ai fini dell’esercizio dell’opzione, per lo sconto o cessione, il contribuente deve acquisire anche:

  • il visto di conformità dei dati da parte del Commercialista, che attesti la sussistenza dei presupposti che danno diritto all’agevolazione;
  • l’asseverazione tecnica dell’Ingegnere, Architetto o Geometra che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati, in accordo ai previsti decreti ministeriali.

La coesistenza di più agevolazioni fiscali e la complessità dell’iter che porta al loro utilizzo necessità di un’attenta analisi preliminare del progetto, sia dal punto di vista tecnico, che finanziario.

Il rischio che si corre è da un lato di non individuare correttamente la migliore agevolazione possibile, dall’altro di commettere errori tecnici o procedurali che impediscano l’utilizzo delle agevolazioni previste, o che comportino la restituzione del contributo, con conseguenti danni economici e finanziari.

Tra l’altro la complessità della materia è non solo dovuta all’annosa burocrazia imperante, ma anche alla necessità dello Stato di erogare questi forti aiuti solo a chi effettua lavori a norma, che creino un effettivo miglioramento in termini di efficienza energetica o sicurezza degli edifici e che siano effettuate da imprese affidabili e che possano beneficiare della ripresa economica del settore che ci si attende dalle nuove norme contenute nel Decreto “Rilancio”.

La nostra consulenza è rivolta sia ai privati (anche condomìni) e alle imprese (escluse dal Superbonus) che intendono effettuare lavori, sia alle imprese del settore edile ed impiantistico che realizzeranno i lavori stessi.

In particolare:

  • Effettuiamo un’analisi preliminare congiunta con Ingegneri o Architetti, facenti parte della nostra Rete professionale (o da Voi indicati), per individuare per ciascun caso i lavori da effettuare e con quali migliori agevolazioni possibili:
  • Ci occupiamo di pianificare finanziariamente l’intervento e relazionarci con il sistema bancario per l’approvvigionamento delle risorse necessarie per l’avvio e la conclusione dei lavori (il credito matura solo per Stati di Avanzamento Lavori e/o al termine dei lavori stessi, per cui è necessario che uno tra Committente che effettua i lavori o Impresa che li realizza anticipino le risorse, anche tramite finanziamento bancario);
  • Seguiamo la fatturazione, e gli eventuali bonifici, nel corso dei lavori per monitorare la corretta applicazione dell’Iva e che le modalità di pagamento siano idonee per beneficiare delle agevolazioni;
  • Redigiamo e presentiamo all’Agenzia delle Entrate le richieste necessarie per trasformare le detrazioni in sconto in fattura e credito da cedere a terzi ed alle banche in particolare.
  • Assistiamo le Imprese edili ed impiantistiche, anche individuando modalità di aggregazione e coordinamento tra loro (General contractor, subappalti, Rete di imprese, Consorzi).
  • Rilasciamo il visto di conformità necessario per poter utilizzare il superbonus mediante sconto in fattura e cessione del credito.

Dunque anche per il superbonus 110% e per le altre agevolazioni per i lavori edili il nostro approccio resta quello della consulenza globale che, se richiesto, può ulteriormente arricchirsi grazie alla nostra rete di contatti con altri Professionisti ed Imprese.

Restiamo a disposizione per le informazioni ed i chiarimenti necessari.

Studio Associato Sanseverino 

Commercialisti, Consulenti del lavoro e Revisori contabili associati 

Consulenza alle imprese da oltre 40 anni

Studio Associato Sanseverino

P. IVA 04346091210 - Via Nuova San Rocco, 95 - 80131 Napoli (NA)

081 7415802 - 081 7441289 - info@studiosanseverino.it